La Tua Musica
Grazie per la tua partecipazione

La Tua Musica

Questo sito e basato tutto sulla MUSICA
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 GRAVE INCIDENTE FERROVIARIO A VIAREGGIO....

Andare in basso 
AutoreMessaggio
danyel89

avatar

Numero di messaggi : 25
Età : 28
Località : como
Data d'iscrizione : 30.06.09

MessaggioTitolo: GRAVE INCIDENTE FERROVIARIO A VIAREGGIO....   30/6/2009, 14:52

Sono al momento 17 i morti tra cui tre bambini, 36 i feriti di cui 12 sono gravissimi, un migliaio le persone evacuate e si scava per cercare i dispersi. È il primo bilancio delle tre violente esplosioni e del vasto incendio provocate dalla fuoriuscita di gpl dalle cisterne trasportate da un convoglio merci deragliato intorno alla mezzanotte vicino alla stazione di Viareggio (Lucca) che attraversa il centro. Due palazzine sono crollate. Altre cinque sono state coinvolte dall'incendio e si scava ancora alla ricerca di persone disperse. Tra i feriti ci sono due bambini. Uno è grave ed è ricoverato all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze con ustioni in gran parte del corpo. L'altro al Bambin Gesù di Roma. I feriti, tra cui molti ustionati, sono stati distribuiti tra gli ospedali di Pisa, Massa Carrara, Firenze, Parma, Roma e Genova. «Ho sentito un esplosione e sono uscito in strada insieme ad altri volontari - ha raccontato un volontario della Croce verde di Viareggio la cui sede è stata travolta dall'incendio - e ci siamo trovati le fiamme di fronte a noi e, purtroppo, un corpo carbonizzato a terra. È stata una scena terrificante». «Abito vicino al luogo dove c'è stato l'incidente e ho visto una scena apocalittica» ha testimoniato invece il sindaco di Viareggio Luca Lunardini. «Uno dei vagoni è deragliato - ha spiegato il comandante del corpo nazionale dei vigili del fuoco Antonio Gambardella che dal centro operativo del Viminale sta coordinando le operazioni di soccorso - e si sono susseguite diverse esplosioni». Quanto alle cause, Gambardella non si è sbilanciato, limitandosi a dire che secondo alcune testimonianze sembra che il treno sia entrato in stazione con i freni in fiamme. I vigili del fuoco sono giunti in forze sul luogo dell'incidente insieme a carabinieri, polizia, guardia di finanza, personale medico del 118 e volontari della protezione civile. A Viareggio è giunto il capo della protezione civile Guido Bertolaso che è in contatto col presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. In arrivo a Viareggio anche il ministro dell'Interno Roberto Maroni. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è in contatto con il prefetto di Lucca Carmelo Aronica mentre il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli ha interrotto la sua visita ufficiale in Venezuela e ha nominato una commissione d'inchiesta. Un'inchiesta è stata aperta dalla Procura di Lucca. Il treno deragliato è un convoglio merci composto da 14 vagoni e proveniva da La Spezia in direzione Pisa.

UNA BIMBA CARBONIZZATA Un nonno straziato dal dolore che davanti al cadavere della nipotina grida ai soccorritori: «Fatemela vedere, fatemela vedere». È la scena raccontata da alcune persone presenti al momento del ritrovamento del cadavere carbonizzato di una bambina nell'auto parcheggiata davanti ad uno degli edifici distrutti in seguito all'incidente ferroviario avvenuto la notte scorsa alla stazione di Viareggio. Alcuni soccorritori raccontano che in quella abitazione abitavano tre bambini. Probabilmente, ipotizzano i soccorritori, dopo l'esplosione del convoglio e prima che la casa crollasse, i genitori sono riusciti a portare fuori almeno uno dei figli che però ha trovato la morte nel rogo che ha coinvolto anche la vettura. Sulla vicenda non ci sono ricostruzioni ufficiali, il racconto di quanto avvenuto è stato fatto da alcuni soccorritori ancora al lavoro fra le macerie.

UN'ALTRA BIMBA MORTA AL BAMBIN GESU' È morta nella mattinata all'ospedale Bambin Gesù di Roma la bimba straniera di quasi 4 anni rimasta ustionata nell'esplosione della scorsa notte a Viareggio. La bambina era stata trasferita d'urgenza in elicottero a Roma dopo un primo ricovero al pronto soccorso dell'ospedale della Versilia. È quanto si apprende dalle autorità sanitarie della Asl 12. La bimba era stata operata ma non ce l'ha fatta a superare la crisi fisica seguita all' esplosione.

LE FS: HA CEDUTO UN CARRELLO «In relazione all'incidente del treno merci 50325 Trecate-Gricignano, gli elementi al momento a disposizione fanno presumere che il cedimento del carrello di uno dei primi carri cisterna sia la causa più probabile di quanto accaduto. A causa di ciò il carro sarebbe deragliato trascinando altri 4 carri. Lo svio avrebbe provocato la fuoriuscita del gas Gpl contenuto nella cisterna che si sarebbe incendiato al di fuori di questa. Non ci sarebbe stata dunque l'esplosione del primo carro cisterna come precedentemente reso noto a causa delle prime indicazioni. Il controllo effettuato sui carri dai tecnici della verifica in partenza da Trecate non aveva evidenziato alcuna anomalia». È quanto si legge in un comunicato di Ferrovie dello Stato, diramato questa mattina presto.

"IL GAS HA TROVATO INNESCO ED E' STATA UNA BOMBA" Il gas di petrolio liquefatto (gpl), fuoriuscito dal vagone cisterna che ha deragliato, a contatto con l'aria si è trasformato in nube che trovato un innesco: da qui la deflagrazione con la potenza di una bomba, causando gravi danni nel raggio di 300 metri. A spiegare le modalità dell'incidente è l'ingegner Sergio Basti, direttore centrale per l'emergenza del Dipartimento dei vigili del fuoco. «La ferrocisterna che trasporta 30 metri cubi di gpl - spiega Basti - per un guasto tecnico si è ribaltata, il fasciame si è rotto e il gas liquido è uscito. A contatto con l'aria si è trasformato in una nube di gas che ha invaso la massicciata e si è stratificata in basso. Una scintilla può aver causato l'esplosione che è stata devastante».

I SOCCORRITORI: "UNA PICCOLA POMPEI" Appaiono come i morti di una piccola Pompei i corpi carbonizzati radunati nell'obitorio dell'ospedale Versilia di Viareggio dopo l'esplosione della notte scorsa. La scena che si presenta ai pochi addetti sanitari che finora si sono potuti avvicinare alle salme rivela corpi, colti dal fuoco sprigionatosi dall'esplosione di gas, in posizioni plastiche proprio come accadde a Pompei dopo l'eruzione del Vesuvio. Il corpo di un uomo, avvolto dalle fiamme mentre sostava in motorino davanti al semaforo rosso, giace accanto a salme di persone uccise dallo scoppio, sedute in terrazza o su una panchina della stazione. Il bambino morto mentre era dentro l'auto dei genitori ha una posizione istintivamente rannicchiata per proteggersi dalle fiamme improvvise. In questo momento sono 13 i morti carbonizzati nell'obitorio dell'ospedale, due dei quali sono arrivati nell'ultima ora. Le autorità sanitarie stanno predisponendo tutte le misure necessarie per assistere i parenti che dovranno procedere al riconoscimento delle salme. Un compito difficile anche perchè si presume che ci siano stranieri ed extracomunitari senza che qualcuno sul luogo li possa identificare con certezza. La polizia scientifica sta effettuando i rilievi dedicati all'identificazione puntando sia sui luoghi del ritrovamento delle salme, sia su oggetti personali che si sono in qualche modo salvati dalle fiamme.

BERTOLASO: "ANCORA RISCHI ALTI NELLA ZONA" «La situazione di rischio non è affatto conclusa» anche se gli incendi sono sotto controllo. Lo ha spiegato il capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso: "Tutta la zona della stazione è stata interdetta agli estranei». «Vi sono ancora 13 cisterne piene di Gpl che devono essere svuotate e quattro di queste sono rovesciate. Dunque si tratta di un'operazione rischiosa e difficile».

"IL CIELO ERA ARANCIONE" Una ragazzina con i vestiti in fiamme e un signore scaraventato in un cassonetto dallo spostamento d'aria. Sono alcune delle scene raccontate dai testimoni dell'esplosione avvenuta nella stazione di Viareggio. Alcuni abitanti della zona hanno descritto una ragazzina che, raggiunta dalle fiamme mentre era in sella al suo motorino, ha gettato a terra lo scooter cercando di liberarsi dei vestiti che le stavano andando a fuoco. Poco distante un signore, raggiunto dall'onda d'urto, è stato scaraventato all'interno di un cassonetto e sembra che, nell'urto, abbia perso una gamba. Manuela, che abita vicino alla stazione, ha detto di avere sentito un gran botto e di avere visto tavoli e finestre tremare. «Mi sono affacciata - ha raccontato - e ho visto il cielo di colpo diventare di colore arancione, poi le fiamme e una forte esplosione».

CAOS SULLA LINEA Grande confusione stamani nella stazione della Spezia, da dove partono gli autobus sostitutivi dei treni nel tratto della linea tirrenica fino a Pisa interrotto per il disastro di Viareggio. I viaggiatori protestano per la mancanza di informazioni sugli orari di partenza dei pullman. I disagi non sono solo per quelli diretti verso sud, ma anche per i passeggeri dei convogli a lunga percorrenza in partenza verso nord, molti dei quali sono stati soppressi per il mancato arrivo di materiale rotabile dalla Toscana. Secondo un portavoce di Trenitalia, la circolazione dei treni regionali in Liguria è comunque regolare, mentre i convogli a lunga percorrenza vengono deviati: in particolare quelli tra Torino e Roma (che normalmente passano da Genova) vengono fatti transitare nella pianura padana sino a Bologna e da qui a Firenze sino a raggiungere Pisa e riprendere la tirrenica. L'Eurostar 9305 Genova-Roma delle 6 di stamani (il più frequentato dai viaggiatori diretti nella capitale) è stato soppresso.
Tre i treni diretti nella giornata da Milano a Livorno e che, a causa del disastro di Viareggio, verranno fermati a La Spezia e a Forte dei Marmi per essere sostituiti da pullman. Secondo quanto riferiscono le Ferrovie, il regionale delle 17.05, via Fidenza-Aulla, si fermerà a Forte dei Marmi. Invece i due intercity delle ore 16.00 e 18.00, via Genova, termineranno la corsa a La Spezia. I viaggiatori proseguiranno in pullman.



AVETE SENTITO AL TG...IO STO SEGUENDO ... QUESTE SONO COSE CHE MI PORTANO SEMPRE A PENSARE AVENDO AMICI UN PO' OVUNQUE TRAMITE I CONTATTI ON LINE E I FORUM !!!
SPERIAMO BENE!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
dany

avatar

Numero di messaggi : 221
Età : 27
Data d'iscrizione : 19.04.09

MessaggioTitolo: Re: GRAVE INCIDENTE FERROVIARIO A VIAREGGIO....   1/7/2009, 00:42

Ke tristezza... =(

_________________


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.your.forumsmusic.com
cris

avatar

Numero di messaggi : 195
Data d'iscrizione : 21.04.09

MessaggioTitolo: Re: GRAVE INCIDENTE FERROVIARIO A VIAREGGIO....   1/7/2009, 00:52

LO PUOI PROPRIO DIRE DANY ...SE PENSO AGLI AMICI DEL FORUM.....
E TUTTI I MORTI I FERITI GLI USTIONATI...

_________________
cristaddei@bluewin.ch

Chi trova un amico ... trova un tesoro !!!


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
big9146

avatar

Numero di messaggi : 155
Data d'iscrizione : 19.04.09

MessaggioTitolo: Re: GRAVE INCIDENTE FERROVIARIO A VIAREGGIO....   1/7/2009, 18:28

per un errore di alcune xsone ke nn hanno fatto il loro lavoro ci sn stati dei danni grossissime e delle xsone innocenti sn morti cmq un pensiero va sempre alle vittime innocenti
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
cris

avatar

Numero di messaggi : 195
Data d'iscrizione : 21.04.09

MessaggioTitolo: Re: GRAVE INCIDENTE FERROVIARIO A VIAREGGIO....   1/7/2009, 19:29

APPROVO PIENAMENTE LUCA!!!!

_________________
cristaddei@bluewin.ch

Chi trova un amico ... trova un tesoro !!!


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: GRAVE INCIDENTE FERROVIARIO A VIAREGGIO....   

Torna in alto Andare in basso
 
GRAVE INCIDENTE FERROVIARIO A VIAREGGIO....
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
La Tua Musica :: Conosciamoci meglio,... :: Quattro chiacchiere in libertà-
Andare verso: